Olio extravergine d'oliva: una medicina naturale

Quante fiabe e leggende, di qualsiasi cultura, ci hanno raccontato della ricerca dell’elisir di lunga vita? Capitoli e capitoli in cui valorosi eroi ed intraprendenti esploratori partivano alla ricerca di quel siero miracoloso che avrebbe donato loro l’immortalità e l’eterna giovinezza, attraversando lande desolate e boschi impervi, scalando montagne rocciose e addentrandosi in grotte profonde fino al centro della terra. Spesso, la fonte dell’elisir di lunga vita era custodita da creature leggendarie che costringevano i protagonisti di queste storie ad affrontare grandi prove di combattimento e coraggio, una sfida che riusciva a pochissimi eroi. Ma che premio li aspettava!
Beh, c’è da dire che noi italiani possiamo ritenerci fortunati. “Perché?”, vi chiederete.

Perché l’elisir di lunga vita ce l’abbiamo a nostra disposizione, o per meglio dire sulle nostre tavole, tutti i giorni. Sulla pasta o semplicemente con il pane, nell'insalata o come condimento per le carni, come base dei nostri sughi ed alla base di ogni frittura. Stiamo parlando, naturalmente, dell'olio extravergine di oliva, il vero protagonista della Dieta Mediterranea. E allora si mettano da parte cavalieri e draghi, e si faccia spazio alle sapienti maestranze della nostra penisola: i nostri artigiani e agricoltori esperti della raccolta delle olive e della loro lavorazione che, spesso in frantoi che vivono la leggenda nelle pietre di cui sono composti, danno vita a un prodotto unico e talmente pregiato da essere definito, in passato, “oro giallo”.
Dite che forse stiamo esagerando? Potrebbe essere, ma una recente notizia ha certificato una volta per tutte le incredibili proprietà dell’olio extravergine d’oliva.

Da un paio di mesi, infatti, la statunitense Food and Drug Administration (FDA), il severo ente governativo che vigila sulla regolamentazione dei prodotti alimentari e farmaceutici che saranno distribuiti sul suolo americano, ha decretato una volta per tutte l’olio extravergine d’oliva come vero e proprio medicinale, superando il classico concetto di “alimento salutare”.

Gli studiosi non hanno potuto più chiudere gli occhi di fronte alle sempre maggiori prove scientifiche della qualità e dell’efficacia di “Mr. EVOO”, come simpaticamente chiamano l’olio d’oliva gli anglosassoni, certificandone una volta per tutte la sua eccellenza.

Una gran bella notizia che, a dire la verità, per noi di Frantoio Muraglia non svela niente di più di quanto già abbondantemente sapessimo. Non a caso abbiamo fatto della produzione di olio extravergine d’oliva la nostra vita, da ormai tre generazioni. Andiamo allora a scoprire più nel dettaglio quali sono i grandi benefici di questo prodotto, partendo proprio dal decreto della statunitense Food and Drug Administration.

Il “bugiardino” dell’olio extravergine d’oliva

Naturalmente, il lavoro della FDA ha come premessa  la necessità di soddisfare delle “dosi di somministrazione”, come un vero e proprio medicinale, per cui gli effetti clinici dell’olio extravergine d’oliva risultino realmente efficaci. Inutile dire che noi italiani, abituati ad un’alimentazione basata sull’ammiratissima Dieta Mediterranea, rispettiamo abbondantemente queste dosi, anzi, spesso rischiamo di superarle (ricordate, l’importante è non esagerare!).

L’ente governativo americano ha stabilito che due cucchiai al giorno di olio extravergine d’oliva crudo e lavorato a freddo, circa 23 grammi, sono sufficienti a garantire al nostro organismo l’assunzione di circa 4.5 milligrammi di vitamina E (un antiossidante liposolubile ormai noto), 17.5 grammi di acido oleico (un acido grasso monoinsaturo importantissimo della famiglia degli omega 9), 10 milligrammi di polifenoli molto efficaci tra cui l’oleocantale, il tirosolo, l’idrossitirosolo e l’oleaceina), e infine potenti modulatori dell’espressione di geni protettivi in modo epigenetico che abbondano in specifiche varietà di olivo presenti sulla nostra amata penisola come le pugliesi Coratina e Ogliarola e le toscane Maurino e Moraiolo.

Come ben sapete voi attenti lettori del nostro blog, un ulteriore aspetto importantissimo riguarda le modalità di conservazione dell’olio extravergine d’oliva, tali da non andare a intaccarne le sue fantastiche proprietà. Partiamo dalla temperatura: per preservare al meglio tutte le sostanze nutritive in esso contenute dev’essere compresa tra i 18 e i 20 gradi centigradi, evitando quindi di conservarlo troppo vicino a sostanziose forme di calore o in ambienti refrigerati. Per quanto concerne i contenitori, dovete sapere che l’olio extravergine d’oliva va posto i recipienti in vetro, acciaio o ceramica, i quali devono essere sia ben sigillati che fatti in modo da proteggerlo dalla luce.

Un’ultima postilla, prima di parlarvi dei benefici dell’olio extravergine d’oliva: non tutti gli oli sono uguali. Bisogna sempre scegliere prodotti derivati da coltivazioni in cui vengono selezionate solo olive di estrema qualità e noi di Frantoio Muraglia, in quest, siamo la soluzione.

I benefici per la nostra salute

Andiamo ora a scoprire i reali benefici dell’olio extravergine d’oliva per la nostra salute. La pubblicazione della FDA riporta accuratamente tutti gli effetti positivi che questo prezioso alimento esercita sul nostro organismo a partire dalle sostanze nutritive in esso contenute, di cui vi abbiamo parlato precedentemente, che contrastando l’ossidazione delle lipoproteine a bassa densità (anche conosciute come “colesterolo cattivo”) prevengono importanti patologie cardiovascolari. Le proteine HDL (una delle due lipoproteine prodotte dal colesterolo) sono utili per la pulizia delle arterie e sembrerebbe che l’olio d’oliva funzioni proprio da potenziatore di tali sostanze, aumentandone la loro efficacia. Dunque la spremuta d'oliva rappresenta, oltre che un gustoso condimento, un'ottima forma di prevenzione del rischio cardiovascolare.

Un altro ambito in cui questo prodotto è molto utile, apportando sostanziali benefici, riguarda tutto ciò che concerne la digestione ed in generale il funzionamento dell’apparato digerente: i compiti meravigliosamente svolti dal pancreas e dalle funzioni gastriche trovano nell’olio extravergine d’oliva un fido alleato in quanto in grado di ridurre le secrezioni di acidi gastrici e di conseguenza il pericolo di ulcere. Anche il fegato ne trae numerosi benefici, grazie all’elevato potere disintossicante proprio della sua composizione equilibrata di grassi.

Un ultimo paragrafo merita sicuramente uno degli effetti principali dell’olio extravergine d’oliva, che interessa principalmente la pelle, le cellule ed in generale tutto ciò che comunemente viene riconosciuto come effetto “anti-invecchiamento”. È proprio in questo campo che l’oro giallo diventa più simile all’elisir dell’eterna giovinezza raccontato in tante storie e leggende: questo alimento è una vera e propria miniera di antiossidanti tra cui la vitamina E, il tocoferolo e altri diversi composti fenolici.

Tutte queste preziose molecole sono largamente in grado di difendere il nostro corpo dall’avanzare dell’età, anche quando esso arriva prima del previsto, grazie alla costante lotta ai radicali liberi, grandi responsabili dei danni cellulari tipici dell’avanzare del tempo. Inoltre, come vi abbiamo già parlato in un precedente articolo, l’olio extravergine d’oliva è stato recentemente riscoperto come unguento lenitivo per la protezione della pelle, grazie all’acido oleico (ne è composto per circa il 62%), il più abbondante tra gli acidi grassi monoinsaturi a lunga catena presenti nel nostro corpo, ed alle grandi e strabilianti proprietà nutrienti ed emollienti a servizio della nostra pelle. Oltre all'acido oleico, l'olio extravergine di oliva contiene circa il 15% di acido linoleico, il 15% di acido palmitico e il 2% di acido stearico, anch’essi elementi che rappresentano un vero e proprio toccasana per la cura della cute.

Come avete potuto comprendere da questo articolo, il benessere inizia innanzitutto da una corretta alimentazione. Scegliendo alimenti di alta qualità, come l’olio extravergine d’oliva, e ricordandosi sempre di adottare uno stile di vita sano, il nostro organismo sarà sempre ben fornito di tutti gli elementi di cui ha bisogno per vivere in salute.