GLI ACQUISTI EFFETTUATI DAL 12 AL 21 AGOSTO VERRANNO EVASI A PARTIRE DAL 22 AGOSTO

• SPEDIZIONE GRATUITA IN ITALIA •

• SPEDIZIONE GRATUITA IN ITALIA •

Produzione e vendita olio extravergine di oliva pugliese

Piadina con olio evo e senza strutto: come farla e perché

Preparare una piadina con olio evo al posto dello strutto permette di portare in tavola un piatto ricco di sapore e più leggero: scopriamo come

Piadina con olio evo e senza strutto? Prepariamo una versione più leggera di quella classica, che prevede invece l’utilizzo dello strutto. 

La piadina è uno dei piatti più iconici del nostro paese: quella romagnola ha fatto storia, tanto da entrare di diritto anche in una canzone, “Freak”, di Samuele Bersani. 

Hai più pensato a quel progetto/Di esportare la piadina romagnola?”, cantava il cantautore romagnolo nel 1995, cercando, nel videoclip, di venderla in India. Intuizione? Forse, dato che il Consorzio di Promozione e Tutela della Piadina Romagnola IGP sta pensando di lanciarla sul mercato internazionale, per farla scoprire anche agli stranieri.

Noi, che conosciamo bene il gusto squisito della piada preparata seguendo la ricetta tradizionale romagnola, oggi vogliamo proporvi una versione più leggera di questa prelibatezza: parliamo della piadina con olio extravergine di oliva al posto dello strutto

Piadina senza strutto: perché fa bene alla salute

Cominciamo facendo una distinzione tra olio extravergine e strutto: il primo è un grasso di origine vegetale, ricco di proprietà benefiche per la salute e di antiossidanti; il secondo, invece, è un grasso di origine animale, ricco di acidi grassi saturi. Ottimo per dare sapore, è tuttavia bene usarlo con moderazione in cucina, perché un consumo elevato potrebbe aumentare il rischio di malattie cardiovascolari. 

Niente paura, però: consumare di tanto in tanto una piadina romagnola IGP preparata con strutto non è certo vietato, ma è bene tenere presente questa regola per la propria alimentazione quotidiana. L’olio extravergine, anche nel caso della piadina, è quindi un ottimo sostituto dello strutto: è ricco di acidi grassi, omega 3 e omega 6, sostanze amiche dell’organismo, che contrastano il colesterolo cattivo. 

Non dimentichiamo, poi, che preparare una piadina con un olio evo di ottima qualità, come l’olio del Frantoio Muraglia, permette di arricchirla con tutti i sapori e le fragranze di questo ingrediente. Dalle fragranze dell’oliva Coratina, dalla quale nasce il nostro Fruttato Intenso, a quelle dell’oliva Peranzana, centrale nell’olio Fruttato Medio, con i suoi profumi di rucola, ravanello, pomodoro e carciofo. Senza dimenticare, ovviamente, tutta la gamma dei nostri oli aromatici, con i loro profumi di basilico, zenzero e peperoncino.

Come preparare una piadina con olio evo al posto dello strutto?

Preparare una piadina senza strutto è molto semplice: in questo caso, la cosa migliore è seguire le ricette classiche della piadina romagnola sostituendo la stessa quantità di olio evo allo strutto. Per circa sei piadine serviranno quindi 500 gr di farina 00, 220 gr di acqua, 80 ml di olio evo, 10 gr di sale e 10 gr di lievito istantaneo per salati.

Mescolate per primi gli ingredienti secchi (quindi la farina, con il sale e il lievito) e poi aggiungete acqua e olio: è il momento di impastare con decisione! Quando l’impasto per le piadine sarà morbido ma non appiccicoso, copritelo con una pellicola e lasciatelo riposare per 40 minuti circa. A questo punto, impastate ancora brevemente e dividete l’impasto in sei panetti, che coprirete nuovamente con la pellicola e lascerete riposare ancora per 15 minuti. 

Ora stendete ogni impasto con il mattarello, dandogli una forma rotonda dello spessore di 2 mm circa e cuocete ogni disco in una padella antiaderente per due minuti, girandolo non appena si formeranno delle bolle in superficie. Rigirate la piadina ancora un paio di volte et voilà, ecco pronta la vostra piadina senza strutto con olio evo!

Piadina fatta in casa senza strutto: è ora di aggiungere la farcitura!

Ed eccoci arrivati al momento più godurioso: quello della farcitura della vostra piadina con olio evo! Se volete restare in tema con la tradizione potete optare per la classica piadina squacquerone, crudo e rucola. Ma perché non osare con qualche altro abbinamento? Lo squacquerone si sposa bene anche con la mortadella, il prosciutto cotto, lo speck o i fichi caramellati. 

Ma si può scegliere anche di preparare una piadina fatta in casa con il pollo: una sorta di wrap nel quale aggiungere anche insalata fresca, pomodoro a fette e, perché no, una fresca salsa allo yogurt. L’ideale per un pasto leggero e fresco, adatto alla stagione calda. Anche salmone, Philadelphia e insalata sono ingredienti perfetti con i quali farcire una piadina, così come coppa, scamorza ed erbette. Le combinazioni di sapore per fare un’ottima piadina fatta in casa senza strutto sono davvero tante e permettono di scatenare la fantasia. 

La piadina è la regina incontrastata dei pranzi freschi e veloci. Mettiamo in gioco la fantasia, quindi, e proviamola nella versione con olio extravergine di oliva senza strutto, scegliendo l’ingrediente perfetto con cui prepararla: il nostro olio evo in tutte le sue sfumature di sapore!

Magazine

ALTRE buone nuove

Il 23 settembre è l’equinozio d’autunno, fine ufficiale della stagione estiva. È una buona occasione per festeggiare con una cena...
L’estate è finita, si torna a lavoro, a scuola, alla routine e ai buoni propositi per il nuovo anno che...
L’insalata di pasta è un piatto estivo molto comodo da portare con sé durante gite e pic-nic: con il nostro...