Focaccia barese: la ricetta perfetta per le pause merenda in Puglia!

La focaccia barese con i pomodorini è una ricetta tradizionale della Puglia: scopriamo insieme gli ingredienti e i passaggi per prepararla a casa

Immaginate insieme a noi: un pomeriggio di sole, tanta luce, il cielo azzurro, il mare poco lontano. Cosa potrebbe completare questo momento quasi perfetto? Una bella merenda! 

Ma attenzione, non stiamo parlando di una merenda qualsiasi. In tutta la Puglia, ma specialmente a Bari, la compagna giusta per la merenda è la focaccia barese con i pomodorinicroccante, unta, deliziosamente gustosa. Insomma, da… acquolina in bocca! 

La focaccia affonda le sue radici nella storia antica: torniamo addirittura ai tempi dei Fenici, dei Greci e dei Romani, quando veniva offerta agli dei. Ma è in Puglia che la focaccia va oltre l’essere un piatto della tradizione perfetto sia per pranzo che come spuntino. La focaccia barese, infatti, diventa un rito, oltre che la merenda perfetta: si acquista a stezze (cioè a pezzi) e va gustata appena sfornata, passeggiando e magari accompagnandola con una bibita.

L’impasto della focaccia barese prevede tra gli ingredienti principali i pomodorini (tanti!), l’origano, le patate e... ovviamente l’olio extravergine di oliva, che si ritaglia un ruolo molto importante. 

Andiamo a scoprire insieme, dunque, perché l’uso di un olio extravergine di qualità (come quello del nostro Frantoio Muraglia) è così importante nella ricetta originale della focaccia barese!

La focaccia barese: gli ingredienti

Hai nostalgia della classica focaccia barese assaggiata in Puglia? Perché non prepararla direttamente a casa? Combatterai la nostalgia mettendoti ai fornelli e potrai gustare, come da tradizione, la tua focaccia barese homemade per merenda. Come fare la focaccia barese, dunque? 

Per due teglie di 30 cm di diametro ti serviranno 300 gr di farina 0, 200 gr di semola rimacinata di grano duro, 140 gr di patate, 320 gr di acqua, 7 gr di lievito disidratato, 12 gr di sale e, naturalmente, 30 gr di olio extravergine di oliva di qualità, come quello del Frantoio Muraglia

Questi ingredienti ti serviranno per l’impasto della focaccia barese: per completarla, avrai bisogno anche di 500 gr di pomodorini ciliegino, una ventina di olive (ti consigliamo le baresane, anch’esse della Puglia), sale e origano. Hai tutti gli ingredienti? Bene, cominciamo!

La ricetta originale della focaccia barese

Puoi preparare la focaccia barese in diversi modi: usando il Bimby, aiutandoti con una planetaria oppure, come facevano le nostre nonne, impastando a mano.

Per prima cosa, metti a bollire le patate con la buccia per 30 minuti circa (sono cotte quando si riescono a infilzare con la forchetta); dopodiché sbucciale e schiacciale con uno schiacciapatate. A questo punto versa in una planetaria col gancio (o nel Bimby, oppure impasta a mano) la farina, la semola rimacinata e il lievito, aggiungi l’acqua salata a filo e, per finire, le patate. 

Quando l’impasto sarà pronto, olia leggermente il piano di lavoro (non usare la farina per non alterare l’idratazione del composto) e adagia l’impasto. A questo punto, è arrivato il momento di fare le pieghe: prendi il lembo superiore della pasta e ripiegalo verso di te; esegui la stessa operazione con il bordo destro e poi con il sinistro. Infine, lascia riposare l’impasto per 15 minuti, coperto da una ciotola. Ripeti l’operazione, piega e lascia riposare di nuovo l’impasto per altri 15 minuti.

A questo punto massaggia bene l’impasto della focaccia barese con un po’ d’olio extravergine di oliva, mettilo in una ciotola e lascialo riposare per due ore nel forno spento. Al termine della lievitazione, dividilo in due parti dello stesso peso (puoi aiutarti con una bilancia) e stendilo in due teglie oliate. Non preoccuparti se la pasta tenderà a ritrarsi: è normale! Continua a stenderla con i polpastrelli fino a quando avrà raggiunto la forma desiderata. A questo punto, è arrivato il momento di farcire la tua focaccia barese!

Prendi i pomodorini e strizzali sull’impasto. Questo passaggio è molto importante: il succo dei pomodorini deve finire su tutto l’impasto, in modo da insaporirlo. Adagia i pomodorini strizzati sulla superficie e aggiungi le olive, il sale, l’origano e aggiungi un filo d’olio. La tua focaccia barese è pronta per essere infornata a 250° in forno statico preriscaldato, per 15/18 minuti! 

Ti piacerebbe vedere tutti i passaggi di questa ricetta prima di cimentarti nella preparazione della tua focaccia barese? Allora ti consigliamo di seguire la video-ricetta della focaccia barese di Sonia Peronaci (che utilizza proprio l’olio extravergine del Frantoio Muraglia) su Sedano Allegro

L’importanza dell’olio extravergine per una focaccia barese doc

Hai notato quante volte abbiamo usato l’olio extravergine di oliva durante la preparazione della focaccia barese? Per l’impasto, per oliarla, come tocco finale. 

La focaccia barese originale è deliziosamente unta e croccante: questa sua caratteristica nasce proprio dall’uso dell’olio d’oliva nella sua preparazione. È per questo motivo che per preparare una focaccia barese come in Puglia, bisogna usare un olio extravergine di oliva di qualità, come quello del nostro Frantoio Muraglia. Il nostro olio, infatti, viene realizzato con il metodo della spremitura a freddo: il risultato è un olio ricco di polifenoli, dall’effetto antiossidante. 

Un olio d’oliva dal sapore straordinario, perfetto in cucina e… un ottimo alleato per la salute!

La focaccia barese della Puglia: tante versioni diverse e anche… un film!

La focaccia barese è un grande classico in Puglia, con una lunga tradizione. 

Proprio questo suo essere un piatto molto popolare, come capita spesso in cucina, ha favorito la nascita di altre versioni della focaccia barese: stiamo parlando della focaccia barese con patate (sulla superficie) e di quella bianca con sale grosso e rosmarino. Entrambe deliziose, si prestano perfettamente nel loro ruolo di merenda. 

Ma la focaccia barese con patate e pomodorini ha ispirato anche, nel 2009, un documentario con i camei di Renzo Arbore, Michele Placido e Lino Banfi. Stiamo parlando di Focaccia Blues, diretto da Nico Cirasola e ispirato a una storia vera. Il film racconta dell’apertura di un fast food del colosso americano McDonald’s ad Altamura, in Puglia, nella stessa strada in cui si trova la bottega tradizionale di un panettiere che vende la famosa focaccia barese. Ma nello scontro tra modernità anglosassone e tradizione pugliese, stavolta è il colosso americano ad avere la peggio, grazie alla spietata concorrenza (fatta a colpi di… straordinaria bontà!) della focaccia.

La focaccia barese, con la sua ricetta originale, batte quindi persino gli hamburger, riconfermandosi grande classico eppure piatto di straordinaria originalità, da gustare in loco o da preparare in versione homemade, ma usando rigorosamente l’olio extravergine di oliva giusto!