CONTINUATE A FARE SHOPPING, LE CONSEGNE RIPRENDERANNO IL 3 GENNAIO 2023.

CONTINUATE A FARE SHOPPING, LE CONSEGNE RIPRENDERANNO IL 3 GENNAIO 2023.

• SPEDIZIONE GRATUITA IN ITALIA PER TUTTI GLI ORDINI OLTRE I 70€ •

• SPEDIZIONE GRATUITA IN ITALIA PER TUTTI GLI ORDINI OLTRE I 70€ •

Produzione e vendita olio extravergine di oliva pugliese

Poke bowl con olio evo: un tocco di Puglia a un piatto hawaiano

Viene dalle Hawaii, è diventato un trend, è molto sano e con un po’ di creatività e di olio EVO possiamo creare tantissime varianti: è la poke.

Sono di gran moda, le trovi in qualsiasi città, da Milano a Catania, sono sane, buone e divertenti da comporre a tuo gusto. Ecco la poke, uno dei piatti di tendenza di questi ultimi anni. Vi suggeriamo qualche variante sfiziosa e qualche suggerimento su come condire le vostre poke bowl con olio evo.

Cos’è una poke?

La poke o poke bowl è un piatto tipico delle Hawaii e la sua nascita sembra affondare le sue radici nelle abitudini degli abitanti dell’arcipelago. 

Infatti una parte importante della loro sopravvivenza dipendeva dai pescatori: questi pescavano il pesce e poi lo trattavano col sale affinché si conservasse più a lungo. 

Gli scarti di pesce che non sarebbe stato possibile vendere venivano fatti a cubetti e… mangiati crudi in una ciotola con altri ingredienti. 

Poke in lingua hawaiana significa appunto tagliare a piccoli pezzi, a cubetti

Nello specifico qui si parla di pesce, ma in realtà per rendere la poke più armonica anche gli altri ingredienti vengono tagliati a cubetti e fettine sottili. 

La ricetta originale del poke comprendeva anche alghe marine e polpa di noci kukui, frutto tipico di quei luoghi, alla griglia.

Naturalmente poi la poke ha subito le influenze delle culture vicine, come ad esempio il Giappone, che ha creato varianti di questo piatto aggiungendo soia e edamame.

In origine la poke aveva due versioni, una a base di tonno e l’altra a base di polipo ma naturalmente la sua diffusione in tutto il mondo ha generato infinite varianti. 

La regola di base in ogni caso è che la poke debba contenere carboidrati, verdura, frutta, proteine e condimento

Vediamo qualche ricetta per abbinare le poke bowl a l nostro olio evo e prepararle in casa. 

Poke, olio evo e tonno: la ricetta per gli amanti del pesce crudo

La poke è un piatto davvero sano e gustoso perché contiene tutti gli elementi nutritivi che ci servono per un pasto completo. 

Per la base di carboidrati potete utilizzare il riso basmati: fatelo cuocere al vapore invece di fare bollire se volete mantenerlo più consistente. 

Procuratevi del tonno o se preferite del salmone crudo. Assicuratevi che sia abbattuto, per scongiurare il rischio di parassiti pericolosi come anisakis, poi riducetelo a cubetti o a fettine. 

Aggiungete l’avocado, che conferirà cremosità al piatto, ravanelli, mango, edamame e alghe wakame. Ormai questi ingredienti si trovano facilmente nei supermercati più forniti: in alcuni casi vengono dedicati svariati scaffali agli alimenti etnici. 

Spolverate tutto di semi di sesamo e poi… aggiungete un filo di olio di oliva extravergine. 

Se volete provare qualcosa di davvero particolare potete condire la vostra poke bowl con il nostro olio EVO aromatico allo zenzero, oppure regalargli una nota agrumata con il nostro olio EVO aromatico al limone.   

Questa è una versione piuttosto classica della poke: è proprio l’olio EVO aromatico a fornire un dettaglio di gusto interessante. 

Ma ci sono altre varianti che vale la pena di esplorare.

Condimenti per la poke a base di pollo: l’olio extravergine

La poke bowl è un ottimo piatto da portare al lavoro, perché è un pasto davvero completo è può essere anche molto leggero.   

Se non siete degli amanti del pesce crudo e preferite sapori più legati alla cucina mediterranea ecco una variante che fa per voi. 

Cuocete il riso o se preferite provate a usare il farro al posto del riso. Fate in modo che non scuocia. 

Fate scaldare la piastra e dopo aver cosparso con un filo del nostro olio extravergine d’oliva la superficie cuocete la fettina di pollo. Quando sarà ben cotta tagliatela a fette regolari. 

Aggiungete cipollotti tagliati sottili, spinacini, fettine di mela, peperoni rossi e gialli, e arachidi.

Come condire il tutto? Un filo di olio extravergine affumicato, il nostro Fumo, potrebbe fare davvero  la differenza nella vostra poke

Insalate poke con olio evo: perfette per il Natale!

Se volete stupire amici e parenti con una poke natalizia divertitevi a comporre una poke bowl con i colori del Natale. Il grande vantaggio è che potete prepararle e impiattarle con un certo anticipo. 

Come base scegliete il riso, perfetto perché riprende il bianco della neve. Potete scegliere per la parte di proteine il tonno o i gamberi. Cosa scegliere per dare un tocco di verde? Potete aggiungere alghe, avocado, ma anche della tenera insalatina o degli edamame, cioè i fagioli di soia, oppure i carciofi.

E per la frutta? Invece di aggiungere il mango o l’ananas come si fa spesso, potreste optare per riservare un angolino della vostra poke al melograno che col suo bel colore rosso non potrà che evocare il Natale. 

Per completare il tutto potete condire sì la vostra poke bowl di Natale con la classica salsa poke o salsa di soia, ma se preferite alternative più nostrane basterà un filo di olio EVO biologico Muraglia per far esplodere tutto il gusto della vostra nuova creazione.

Magazine

ALTRE buone nuove

Le feste sono l’occasione per mangiare tutti assieme i nostri piatti preferiti. Ma quanto cibo avanzato! Ecco alcune ricette per...
Viene dalle Hawaii, è diventato un trend, è molto sano e con un po’ di creatività e di olio EVO...
L’abbinamento tra pomodoro, mozzarella e olio extravergine in cucina è sempre vincente: scopriamo come renderlo ancora più gustoso con i...