Cento torri per Pizza Hero: alla scoperta dei fornai di Ascoli

I forni continuano essere caldi, anzi ustionanti. Di pane e pizza in giro per l’Italia ce n’è da cuocere in abbondanza, e così il profeta dell’arte bianca Gabriele Bonci prosegue il viaggio di Pizza Hero lungo lo stivale. Questa volta la bussola indica il Centro Italia, per la precisione la città delle 100 torri, il capoluogo marchigiano Ascoli

Sul furgoncino bianco del maestro Bonci siamo ovviamente saliti anche noi del Frantoio Muraglia. In fondo che pizza sarebbe senza un ottimo olio extravergine di oliva?

Come sempre l’appuntamento da fissare in agenda è per ogni domenica alle ore 21.30 su canale Nove.

Pizza Hero ad Ascoli: non solo olive all’ascolana!

 

Quando si pensa ad Ascoli non si può far a meno che pensare alle famose olive all’ascolana. Ridurre la tradizione enogastronomica ascolana a questo squisito prodotto sarebbe un sacrilegio. Il maestro Bonci lo sa bene, e per tale motivo è andato a scovare tra le viuzze nascoste all’ombra delle cento torri le tre migliori pale della città. 

I protagonisti della puntata marchigiana sono stati: “È Bonafuria”, “Peccato di Gola” ed infine “Rrete la Piazza”. Personaggi con alle spalle esperienze diversissime, ma con un’unica grande voglia: innovare le proposte di pane e pizza per riempire i propri banconi.

Come sempre l’obiettivo è stato quello di stupire il palato del re della pizza al taglio con ricette sensazionali. Gli ingredienti principali di una pizza straordinaria fanno rima con tradizione ed innovazione. Ed il maestro Bonci non smette mai di ribadirlo con il suo inconfondibile accento romano: “Ahò, non esiste sperimentazione senza una buona conoscenza!”.

Noi di Frantoio Muraglia non saremmo presenti in Pizza Hero, se non condividessimo la stessa filosofia di Gabriele Bonci. Mentre lui cerca di dare lustro alla tradizione fornaia innovando nell’utilizzo delle materie prime e nell’offerta ai consumatori, noi di Frantoio Muraglia attraverso la nostra creatività differenziamo i nostri prodotti per uscire sempre più dalla dimensione locale e portare la nostra qualità al di fuori dei confini.

Ascoli ha una lunga tradizione che l’ha portata ad essere uno dei principali granai d’Italia. Intorno alla città romana ruotava e continua a ruotare un mondo agricolo fatto di sapori forti ed ineguagliabili. Come ad esempio il Ciauscolo, un insaccato tipico delle Marche che il maestro Bonci spalma su una pizza in apertura di puntata restando sublimato da questo “cioccolato di salume”.

In Pizza Hero i prodotti della tradizione non resteranno monumenti di un tempo andato, ma indosseranno nuovi abiti per raccontare nuove intense storie di gusto.

Dalle mani del maestro a quelle dei concorrenti

 

Il primo round ad eliminazione ha visto l’esclusione della pizzeria al taglio “Peccato di Gola”. Fatale è stata la forma di pane di grano antico proposta al maestro. Un mix di farine applicato senza troppa passione che ha prodotto come risultato un pane senza quella croccantezza capace di narrare ad ogni “cranch” il duro lavoro del fornarino.

Il boccone è rimasto così indigesto al maestro Bonci che ha mandato in finale la pizzeriaÈ Bonafuria” e “Rrete la Piazza”.

Prima dell’ultimo round, il profeta dell’arte bianca ha dato come consueto mostra del suo instancabile estro preparando una pizza da un impasto di grani antichi. Per condirla l’essenza delle territorio ascolano: ricotta, fegatino e piantaggine, compresi i suoi gustosi fiori.

Non si butta via niente”. È uno dei principi di quella filosofia agricola tanto cara al maestro. Ogni prodotto della terra può essere utilizzato e riutilizzato per mutare sotto nuove forme, e stupire di volta in volta.

Il capolavoro culinario del maestro Bonci non poteva che concludersi con il classico filo d’olio extravergine d’oliva del Frantoio Muraglia. Destreggiando con maestria la nostra bottiglia d’oro verde non ha potuto fare altro che affermare: “L’olio è una cosa seria, ma tanto seria!”.

Noi di Frantoio Muraglia siamo convinti di essere dei professionisti dell’oro verde. L’olio extravergine di oliva non ha bisogno di presentazioni. È un prodotto unico e completo: un’eccellenza della nostra amata Puglia. Uno standard così alto passa ovviamente da quella tradizione che ravviviamo da cinque generazioni raccogliendo ancora le olive a mano, e spremendole a freddo in antiche macine di pietra.

In fondo la nostra mission aziendale è proprio trasmettere l’essenza della cultura olearia. Abbiamo scelto di partecipare a Pizza Hero proprio perché ci ritroviamo sulla stessa lunghezza d’onda del pensiero del maestro Bonci. Vogliamo far risaltare l’importanza di quella “filosofia agricola” composta da vecchie usanze e dall’esaltazione dei prodotti naturali delle nostre terre. Solo comprendendo questa cultura si può comprendere la qualità e l’eccellenza presente dietro il nostro olio extravergine di oliva.

Il nuovo slancio della cultura enogastronomica però percorre immancabilmente la strada dell’innovazione, e anche noi di Frantoio Muraglia non possiamo esimerci da tale passaggio. Uno dei figli della nostra creatività e del nostro guardare al futuro è senza dubbio l’Olio Fumo che il maestro Bonci ha utilizzato durante la puntata per condire un pasto povero come il pane e formaggio, ma capace di sprigionare sapori che sanno di mondi antichi e genuinità.

L’Olio Fumo, come tutti i nostri oli aromatici, nasce da un lungo e meticoloso percorso di ricerca. Solo dopo tre anni di ricerca abbiamo raggiunto il perfetto punto di equilibrio tra sapori e profumi creando quel trionfo di ingegno che è il nostro olio affumicato con legno naturale.

The winner is...

 

I due finalisti si sono sfidati senza esclusioni di colpi nella classica sfida “Dal Tramonto all’alba”. Chiusi nei retro dei loro locali hanno spremuto le meningi tutta la notte per creare un pane ed una pizza in grado di far innamorare le papille gustative del maestro Bonci.

Dopo una lunga nottata di tentativi in cui trasformare le idee in realtà, i concorrenti hanno presentato i frutti del proprio lavoro al giudizio del maestro Bonci in trepida attesa nel suo quartier generale situato nella suggestiva location della vecchia chiesa di Sant’Andrea.

La scelta del maestro Bonci non è stata per nulla semplice nella puntata ascolana. Sia Andrea e Luana, i fratelli della pizzeria “Rrete la Piazza” che Armando e Martina, i gestori della pizzeria “È Bonafuria” hanno fatto tutto il possibile per mettere in difficoltà il re della pizza al taglio.

Dopo una sofferta decisione la pala del vincitore è stata assegnata proprio ai concorrenti di “È Bonafuria”, i più bravi a risaltare i prodotti della tradizione culinaria marchigiana messi a disposizione dal maestro Bonci.

In ogni sfida c’è sempre un vincitore, ma più che la vittoria, la cosa più importante resta l’insegnamento che si trae da ogni esperienza. Anche in questa puntata Pizza Hero ci ha mostrato quanto la nostra creatività culinaria sia un veicolo importante per andare oltre i confini e creare sempre qualcosa di straordinario.

Dove ci condurrà il maestro Bonci nella prossima puntata? Ciò che c’è di certo è che noi di Frantoio Muraglia saremo ancora una volta lì a sostenerlo con la nostra qualità. Non resta che sintonizzarvi il prossimo lunedì alle 21.25 sul canale Nove. Nel caso vi perdiate la puntata, potrete sempre riguardarla in streaming sul sito it.dplay.com/nove